domenica, Gennaio 23, 2022

"We value meritocracy because this is a family where we grow up together"

Don Chisciotte in scena al TAM tra emozione e applausi

Il corpo di ballo del Teatro Alla Scala in scena con Don Chisciotte al teatro Arcimboldi di Milano.

Si torna a teatro e finalmente ci torniamo anche noi per emozionarci insieme ai ballerini del Teatro Alla Scala che portano in scena un balletto che stupisce il pubblico per tre grandi serate.

È andata in scena per tre sere consecutive, con un triplo cambio di ballerini, presso il Teatro Arcimboldi di Milano, il Don Chisciotte, storico balletto coreografato da Rudolf Nureyev con la musica di Ludwig Minkus, sotto l’attenta e impeccabile supervisione di Manuel Legris che da dicembre 2020 dirige il corpo di ballo del Teatro Alla Scala.

Un virtuosismo di movimenti, la ricchezza coreografica e l’allegria dei movimenti, contornati da una calda scenografia di Raffaele Del Savio e Anna Anni, emozionano il pubblico che per tre giorni consecutivi ha riempito il Teatro Arcimboldi di Milano. Il Don Chisciotte che torna in scena a Milano dopo tre anni, in repertorio alla Scala dal 1980 in cui Nureyev è protagonista accanto alla grandissima Carla Fracci continua a essere una punta di diamante per la compagnia italiana, non tradisce le aspettative e lascia il pubblico stupito. Un Basilio e una Kitri che con la dolcezza dei loro movimenti, l’immensa presenza scenica e una ottima espressività, rapiscono l’attenzione del pubblico che regala loro interminabili applausi.

In una magia che solo l’attento lavoro di tutti i tecnici, maîtres, musicisti, danzatori e attori possono regalare, il pubblico saluta entusiasta questo ritorno in scena del Don Chisciotte.

Non resta che complimentarsi ancora e augurarsi che il pubblico italiano possa tornare ad apprezzare questa splendida arte del balletto anche negli altri teatri italiani.

WIlliam Grandonico
William Grandonico, nasce in Abruzzo nel 1996. Frequenta l’Istituto Tecnico Tito Acerbo in cui viene eletto Rappresentante degli studenti e di consulta provinciale. Subito dopo il diploma si trasferisce in Inghilterra per studiare e lavorare. Torna in Italia e va a vivere a Milano per studiare presso l’Università degli studi di Milano, Ateneo in cui viene eletto in Rappresentanza degli studenti del dipartimento di DILHPS. Candidato al CNSU risulta il più votato del Nord-Ovest della sua coalizione. Presto giornalista pubblicista, è stato opinionista per una stagione al programma Generazione Giovani su Rai 2. Impegnato da sempre nel sociale e nel volontariato, collabora con numerose associazioni. Oggi è un libero professionista.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ultimi Articoli